Posa del laminato con le tue mani: master class per foto e video

Scegliendo un laminato come pavimento, il proprietario di un appartamento o di una casa prende la decisione giusta: il materiale ha da tempo ottenuto il massimo dei voti per prestazioni e bellezza. Con esso, i locali assumeranno un aspetto rispettabile, acquisiranno uno stile individuale – l’imitazione di una tavola di parquet presuppone non solo un modello in legno naturale, ma anche una pietra o altra fantasia. L’installazione non è difficile se si prendono in considerazione le istruzioni dettagliate con raccomandazioni. Che cosa faremo!

Pavimenti laminati fai-da-te

Le sfumature della scelta di un laminato

Un rivestimento per pavimenti di alta qualità durerà il più a lungo possibile – un dato di fatto. Ma prima dell’acquisizione, non puoi concentrarti solo sulle preferenze visive, devi sapere in base a quali criteri sono selezionate le lamelle – unità del pannello laminato. Così:

  • Classe di resistenza all’usura. Il laminato è suddiviso in domestico e commerciale, applicabile e a casa. Le classi esistenti – dalle 21 alle 34 indicano il periodo di possibile funzionamento. Ora le classi dalle 21 alle 23 sono state interrotte a causa dei test più complessi per l’idoneità (dovresti sapere che se un numero di test fallisce almeno in un parametro, la lamella è considerata scadente).

Il laminato di 33 e 34 classi di resistenza all’usura non viene utilizzato negli appartamenti a causa della mancanza di maggiore attività. Tali specie sono montate in luoghi di congestione continua. Pertanto, l’opzione migliore per un appartamento o una casa sarà un laminato di classe 32..

  • Spessore del pannello. Standard 8 mm. Se viene offerto in vendita un valore inferiore, l’acquisto viene rifiutato.
  • Protezione dall’umidità. Tutti i bordi delle lamelle sono cerati. Deve essere indicato nell’annotazione del prodotto.
  • Sistema del castello. Il laminato è montato in due modi: con il metodo della colla e con i meccanismi a scatto e bloccaggio maschio e femmina. Il primo ha una protezione aggiuntiva contro l’umidità, ma rimane non riparabile. Questi ultimi sono utili per l’opportunità di sostituire una lamella con un’altra e scegliere un clic migliore.

Pavimenti laminati fai-da-te

Il produttore non è sempre un indicatore di qualità. Ci sono esempi degni dall’industria nazionale e persino dalla Cina. Il prezzo varia – prezzi alti «Gli europei», medio – con noi, basso – dai fornitori orientali.

Pavimenti laminati fai-da-te

Il numero di lamelle e come viene posato il laminato

Quando tutti i criteri di selezione coincidono con il lotto selezionato, ha senso pensare a quante lamelle sono necessarie per evitare inutili sprechi di fondi. È importante considerare che per i dilettanti il ​​processo è difficile la prima volta. Pertanto, l’importo ottimale è considerato pari al 10% dell’area del pavimento – per potatura, matrimonio e altre esigenze..

La quantità di laminato è anche influenzata dal metodo di installazione – parallelo o diagonale. Quest’ultimo ti consente di aumentare visivamente i confini della stanza. Per questa installazione, il numero di lamelle è aumentato del 20%.

Pavimenti laminati fai-da-te

Strumenti richiesti

L’elenco è il seguente:

  1. Roulette e piazza. Quest’ultimo è necessario per trovare con precisione l’angolo giusto.
  2. Puzzle elettrico Il taglio del materiale misurato con esso risulterà di alta qualità, senza scheggiature e bordi irregolari..
  3. Martello di legno per tamponamento di lamelle.
  4. Pennarello per etichette.
  5. Cunei. Non è necessario acquistarli appositamente: matrici di spessore 15 mm sono adatte.
  6. Nastro per mascheratura e supporto in schiuma di spessore 2-3 mm.

Prima del lavoro, si consiglia di diffondere le lamelle per adattarsi alla temperatura ambiente per un giorno. Pertanto, lo stress viene alleviato dal materiale..

Pavimenti laminati fai-da-te

Preparazione del supporto per la posa del laminato

Il lavoro preliminare con il pavimento consiste nel livellare la superficie e nel posare un sottofondo ammortizzante, che fungerà da isolante acustico e protezione aggiuntiva dall’umidità. Dettagli:

  • Viene valutata la base per la posa del laminato: non dovrebbero esserci polvere, piccole buche. Anche le superfici accettabili devono essere sgrassate ed asciugate.
  • A seconda delle condizioni del pavimento in cemento, viene posizionato un nuovo massetto con rinforzo o un massetto sottile e livellante. Lo spessore della piastra di base per calcestruzzo non rivestito è di 3 mm. Se si suppongono tronchi di legno, assi o compensato – 2 mm.
  • Il substrato è rivestito senza sovrapposizioni – end-to-end. Incollato per il fissaggio con nastro adesivo. Si consiglia di mettere i fogli sulle pareti, compensando la futura espansione lineare del materiale, o di acquistare uno speciale nastro di smorzamento. Dopo aver posato il laminato, i bordi vengono accuratamente tagliati con un coltello clericale..
  • Esaminare i pannelli laminati stagionati. Se vengono rilevati difetti, le lamelle vengono messe da parte: torneranno utili per il taglio o la sostituzione. È importante ricordare che l’imitazione di un motivo naturale deve corrispondere all’originale: non esistono due tagli identici di legno.!

La preparazione della base è completata. Ci vuole un po ‘di tempo, ma succede con attenzione, poiché il risultato e l’ulteriore operazione del rivestimento dipendono da esso.

Pavimenti laminati fai-da-te

Pavimenti in laminato fai-da-te: istruzioni dettagliate

La posa parallela del laminato viene eseguita perpendicolarmente alla finestra: la luce solare enfatizzerà favorevolmente il rivestimento. In entrambi i metodi, l’installazione viene eseguita dall’angolo in alto a sinistra della stanza. Iniziamo:

  • Dalla prima fila di lamelle, i blocchi laterali sono tagliati, appoggiati al muro. Anche l’unità iniziale viene liberata dalla parte finale.
  • La posa è la seguente: la lamella successiva viene inserita nella lamella sdraiata ad angolo e abbassata fino allo scatto. Significa che si è verificata la frizione. Il lavoro viene svolto fino alla fine.

Pavimenti laminati fai-da-te

  • La seconda fila è posata in modo simile alla muratura. La lamella iniziale deve essere tagliata in modo tale che le articolazioni della prima fila cadano sul corpo dell’intero elemento della seconda. Le chiusure laterali sono fissate con un martello – con movimenti accurati il ​​laminato viene battuto l’uno contro l’altro.

Pavimenti laminati fai-da-te

  • L’appartamento non è completo senza connessioni di tubi ed è necessario bypassarli attentamente con un laminato. Questo è fatto come segue: la distanza dalla parete al centro del tubo è posata sulle lamelle, un cerchio è delineato, la tavola è segata a metà. Adesso «circondare» i tubi con il laminato non saranno difficili. Per aumentare la tenuta dei giunti, si acquistano in anticipo cuscinetti in plastica o gomma.

Pavimenti laminati fai-da-te

Pertanto, tutto il lavoro è stato svolto. Le sfumature possono essere nel passaggio dal laminato alle piastrelle o ad altri rivestimenti. Per questo, ci sono soglie con scanalature per dispositivi di fissaggio. I fori sono praticati sui giunti dei due rivestimenti, dove le soglie con viti o tasselli sono inserite con cura. Sono martellati nella posizione desiderata con un martello..

Pavimenti laminati fai-da-te

Rating
( 9 assessment, average 0.56 from 5 )
dizainall.com